James accusa la polizia “Fermato armi alla mano”

Alla vigilia della sfida con Trento, in casa Olimpia esplode un caso. Mike James su Twitter ha infatti accusato la Polizia di Milano di averlo fermato per un controllo, puntandogli addosso le pistole, mentre il play dell’AX stava passeggiando con un amico vicino a casa sua, al City Life di Milano. Il giocatore ha raccontato la disavventura su Twitter, con il primo post attorno alle ore 16: “Io e miei amici siamo stati vittime di discriminazione razziale. Succede anche in Europa…”. Con un altro tweet è poi entrato nei dettagli: “La Polizia ha fermato me e due miei amici, scendendo dall’auto pistole alla mano e dicendo di mostrargli i documenti. Gli ho detto che non gli mostravo niente fino a quando non mettevano via le pistole”. E poi ancora: “Mi hanno detto di star calmo, che era una cosa normale. Non trovo niente di normale nello scendere dell’auto e puntare delle armi alla gente”. James poi risponde a un tweet che dice che quanto gli è accaduto è dovuto al fatto che sia di pelle nera con un eloquente: “Sì, lo so”. La società non ha commentato l’accaduto e il giocatore non parlerà sull’accaduto,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *