Italia, adesso puoi sognare Lituania ko, Mondiale vicino

La Cina è vicina, molto vicina. L’Italia vede il Mondiale dopo aver sfatato a Brescia il tabù Lituania, bestia nera piegata 70-65 e k.o. per la prima volta nelle qualificazioni. Gli azzurri lottano, a tratti brillano con una squadra profonda e ben gestita da Luca Vitali (8 assist) e si meritano la loro 7ª vittoria in 9 partite, buona per andare in Polonia domenica con la certezza che il biglietto per la Cina ormai è vicinissimo, quasi pronto per essere emesso: basta vincere una delle prossime 3 partite. L’Italia conquista una partita fisica: oltre al direttore d’orchestra Vitali, brillano Abass, chiave nel parziale del secondo periodo che inizia a colorare la gara di azzurro, e Achille Polonara (11 punti, 7 rimbalzi, 3 assist), fondamentale vicino a canestro e bravissimo a servire a Brian Sacchetti la tripla che regala la vittoria a papà Meo. La Lituania, sbandata nel secondo periodo dopo un buon inizio, è mancata nell’ultimo quarto, con 5’ di digiuno su cui l’Italia ha costruito il break decisivo
la partita — Meglio la Lituania in avvio, perché l’Italia fatica al tiro (7/20 nei primi 10’) mentre gli ospiti sono quasi infallibili da tre e con Giedraitis toccano il 31-26 a 6’15” dal riposo. Sono le idee di Luca Vitali e i punti di Awudu Abass, collaudata coppia di Brescia, a far svoltare l’Italia, che chiude con un clamoroso parziale di 16-4 (9 punti sono di Abass) e arriva al riposo avanti 42-35, dominando con 12 rimbalzi offensivi. La Lituania si ritrova dopo il riposo, sorpassando sul 53-51 con Maciulis a 2’16” dalla terza sirena mentre gli azzurri faticano non solo a fare canestro ma anche a costruire gioco. Filloy rompe il tabù prima di fine periodo e i 12’ conclusivi cominciano da 53-53. L’Italia mette le mani sul match con un 7-0 chiuso da Aradori con un libero a 6’25” dalla finee la Lituania ci mette 5’15” per mettere il primo canestro del periodo conclusivo. I baltici sono sotto 63-60 quando comincia l’ultimo minuto: a 32” dalla fine Polonara, al centro dell’area, vede libero Brian Sacchetti sul perimetro e gli consegna la tripla della tranquillità. La Lituana non molla, ma l’Italia alla sirena può festeggiare una vittoria che avvicina il Mondiale .
Italia: Abass 13, Polonara 11, Aradori 8
Lituania: Kalnietis 15, Maciulis 10, Seibutis 9

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *